AlfaBeto Paesaggio #7 – panorami d’oro

Ben Shaun - 1958
Prima illustrazione di Federica Fruhwirth per Paesaggiocritico. Seconda illustrazione “Wheat Field” di Ben Shaun

“Quell’anno il grano era alto. A fine primavera aveva piovuto tanto, e a metà giugno le piante erano più rigogliose che mai. Crescevano fitte, cariche di spighe, pronte per essere raccolte.
Ogni cosa era coperta di grano. Le colline, basse, si susseguivano come onde di un oceano dorato. Fino in fondo all’orizzonte grano, cielo, grilli, sole e caldo.”

Da Io non ho paura, di Niccolò Ammaniti.

La definizione di questo paesaggio agrario decisamente mediterraneo appare quasi subito, alla fine della prima pagina del libro di Ammaniti. L’autore parte con l’azione che un gruppo di ragazzini di una infuocata Sicilia di fine giugno sta compiendo, e poi descrive subito l’ambiente in cui si muovono. Una terra meravigliosa, suscitata con pochi sostantivi, fatta di colline, grilli, caldo e oro. Il bello di questa finestra dai contorni chiarissimi che Ammaniti riesce ad aprire nella nostra mente è che se guardiamo dentro la finestra, possiamo scorgere un paesaggio semplice ed abbagliante, senza il minimo riferimento al verde. Quello che domina le colline è l’oro dei campi di grano, un colore che ricorda le estati mediterranee e la benevolenza della terra, che anche in una stagione proibitiva come l’estate siciliana, non smette di donare frutti che l’uomo, certo, ha dovuto prima seminare.
I paesaggi agrari possono essere monotoni li dove la terra si presenta pianeggiante e favorisce la speculazione delle monocolture, ma dove dolci colline si susseguono ed il grano si agita fluttuando nel vento, può essere percepito con tutto il sapore caratteristico di una terra senza eguali, amata dai greci e dai romani per la sua dolcezza invernale ed il suo temperamento estivo.
Il fine di questo discorso è dunque porre l’accento sul fatto che il paesaggio non è quasi mai “verde” e quasi mai può essere rappresentato da tale colore. Il paesaggio può presentarsi con predominanti rosse, brune, gialle, celesti, bianche, grigie. Li dove la predominante è verde, di solito il paesaggio è talmente scontato da disgustarci. E’ quello che provammo provocatoriamente a raccontare nella installazione “non è verde” del 2011 a Giardininterrazza, ma sono molto contento che vi siano autori come Ammaniti che riescono, con tale parsimonia di parole, a descrivere la diversità cromatica, formale e culturale del paesaggio.

Chiudo con una citazione che mi sembra pertinente:

“……Aretembate, colui che aveva fatto ai Persiani una proposta che essi fecero propria e presentarono a Ciro, e che diceva così: “Poiché Zeus concede l’egemonia ai Persiani, tra gli uomini, a te, Ciro, ora che hai abbattuto Astiage, ebbene, poichè possediamo poca terra e per di più montuosa, abbandoniamola e occupiamone una migliore. Molte ve ne sono di vicine, e molte anche di più lontane: occupiamone una e saremo per più ragioni più ammirati. Ed è giusto che i dominatori facciano questo: infatti quando mai ci si offrirà un’occasione migliore di ora che siamo dominatori di tanti uomini e di tutta l’Asia? Ciro, udito ciò non mostrò di meravigliarsi e li invitò ad agire, ma li esortò a prepararsi a non essere più dominatori, ma a essere dominati: da regioni molli nascono di solito uomini molli: poiché non è di una stessa terra produrre frutti meravigliosi e uomini valorosi in guerra. Sicchè i Persiani, ricredutisi, si allontanarono, convinti dal parere di Ciro e preferirono dominare, abitando una terra infeconda, piuttosto che coltivare fertili pianure essendo schiavi di altri.”

Erodoto IX, 122

Quando si parla di paesaggio meglio essere chiari e partire da zero. La rubrica AlfaBeto Paesaggio tenterà di chiarire ogni dubbio e di rispondere al maggior numero di domande sul paesaggio con una frase, una citazione, ogni settimana.

Francesco Tonini

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...