Paesaggi filtrati – le affascinanti geometrie di Apricena – filtro 2: Pietre di Giorgio Cecca

Siamo molto grati al fotografo di paesaggio Giorgio Cecca, che ci permette di continuare con il secondo appuntamento della rubrica Paesaggi Filtrati. Giorgio ci ha inviato un lavoro fotografico di grande sensibilità che ci piace presentare con le stesse parole da lui indicate:
“Non posso negare che il paesaggio che mi si presenta quando arrivo alle cave di Apricena sia un bellissimo paesaggio. I cumuli di materiale escavato si stagliano contro il cielo e i campi di grano circostanti, il sole estivo ne esalta la geometria.
All’interno della cava si ha la percezione della grandiosità della trasformazione e resto affascinato dalla purezza della pietra, del materiale creato dalla natura. Tuttavia in fondo mi resta un sentimento di angoscia perchè non riesco a fare a meno di pensare alla quantità di energia impiegata, di attrezzature consumate per estrarre un materiale che in molti caso è destinato a conferire un aspetto più naturale alle nostre case.”

La serie di fotografie che vi presentiamo oggi è dunque il risultato di una ricerca che guarda all’estetica, ma che allo stesso tempo tenta di comprendere un paesaggio artificiale in relazione diretta con l’essenza più consistente della natura, la roccia. I paesaggi definiti dallo sfruttamento umano sono considerati solitamente non elettivi e vengono perciò nascosti. Negli ultimi due decenni si è iniziato a considerare le cave come luoghi appartenenti al paesaggio ed alle culture che li hanno generati e si è quindi cominciato a guardare a queste ferite della terra in modo diverso, senza più orrore.
Siamo grati del fatto che Giorgio Cecca abbia instaurato una relazione personale profonda con le cave di Apricena perché possiamo quindi ammirare queste istantanee affascinanti, ricche di passione come lo sguardo di un innamorato che non cerca di convincere con mille parole, ma che racconta ammirando attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica.

Francesco Tonini


Pietre
La pietra di Apricena è una pietra calcarea estratta in Puglia alle pendici del Gargano, nel territorio compreso tra Apricena, Lesina e Poggio Imperiale.

Le fotografie sono consultabili in questo file da sfogliare oppure nella galleria in fondo all’articolo.

Giorgio Cecca
www.giorgiocecca.com

Giorgio Cecca è laureato in ingegneria all’università di Bologna. Ha ereditato la passione per la fotografia da suo padre e l’ha condivisa con i suoi amici. Il suo approccio inizialmente è stato di tipo amatoriale avvicinandosi così al mondo FIAF che abbandona dopo tre anni.
L’esigenza di conciliare la fotografia con l’attività lavorativa lo spinge a concentrarsi unicamente sul tema a lui più caro, quello del paesaggio, in particolare quello modificato o creato dall’uomo. La scoperta e lo studio dei “New Topographics” imprime nuovo slancio alla sua ricerca. Il passaggio alla tecnologia digitale inoltre, gli permette di prendere il pieno controllo sul flusso di lavoro e di semplificare la logistica di quello che ormai non è più un semplice hobby ma una ben precisa esigenza comunicativa.

Sette sue immagini sono pubblicate in “Immagini del gusto” (edizione FIAF) ed ha recentemente seguito il workshop “Interrogare la Natura” con Luca Andreoni presso la Fondazione Fotografia di Modena.

Annunci

3 pensieri riguardo “Paesaggi filtrati – le affascinanti geometrie di Apricena – filtro 2: Pietre di Giorgio Cecca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...