La Cuparella non si salva da sola

Il 2010 è stato l’anno del centenario dalla nascita di uno dei più grandi paesaggisti del ‘900, Pietro Porcinai (1910-1986). La ricorrenza ha donato energie a tutto l’ambiente che si occupa della salute del paesaggio italiano. E’ in questo clima di rinata fiducia nella nostra storia, e nel patrimonio culturale ricco e diversificato della penisola, che un gruppo di volontari uniti sotto il nome del laboratorio Cuparella “il giardino nel tempo”, nato da una costola dell’Associazione Pietro Porcinai, si è attivato per salvare una tra le tante meravigliose realizzazioni del paesaggista scomparso.
Siamo ben felici di diffondere il prossimo appuntamento dell’Associazione Pietro Porcinai, organizzato a Perugia, città dove risiede il Parco della Cuparella realizzato da Porcinai nel 1948, martedi 28 giugno 2011 dalle 16:30 presso il Palazzo dei Priori.
L’incontro, che speriamo accolga una partecipazione numerosa, è sottotitolato “dalla Cupa alla Cuparella di Pietro Porcinai, al Campaccio e oltre“, e servirà ad illustrare i risultati del laboratorio. Seguirà il dibattito, aperto a chiunque voglia contribuire con considerazioni ed appunti, e per concludere, l’agronoma Giulia Giacchè condurrà la passeggiata alla riscoperta della Cuparella.
Tra i relatori che parteciperanno ci sono i nomi di storici e professionisti illustri: Luigi Latini, Bruno Toscano, Marina Fresa, Sofia Varoli Piazza, Mara Filippi, Elisabetta Cereghini, Luciano Giacchè, Massimiliano Minelli, ed infine ci sarà la presenza del vicesindaco di Perugia, Nilo Arcudi.
Invitiamo tutti a tenere il pomeriggio libero per partecipare a questa bellissima iniziativa.

Francesco Tonini

Annunci

2 pensieri riguardo “La Cuparella non si salva da sola

  1. Si, sarebbe certo una bella cosa.
    L’Associazione Pietro Porcinai è nata proprio con questa finalità: far conoscere i giardini realizzati dal paesaggista toscano perchè sia riconosciuto il loro valore culturale. Più spesso di quel che si immagini, gli attuali proprietari ignorano l’autore del giardino che hanno acquisito.
    Per approfondire il tema e le informazioni per l’accesso all’archivio di Fiesole, gestito da Anna Porcinai, Lucilla Zanazzi può contattarmi all’indirizzo email marina.fresa@gmail.com

    Mi piace

  2. A Bolsena Porcinai aveva progettato e realizzato il giardino della vecchia colonia sul Lungolago. Ora questo giardino, non più di Porcinai, è stato affidato all’associazione nazionale delle Ortensie, affinchè lo trasformino in un piccolo orto botanico. Ho avvertito il presidente di tale associazione delle “nobili” origini del luogo e lui si è dimostrato immediatamente interessatissimo, tanto da chiedermi se è possibile accedere ai disegni originali per una eventuale ricostruzione. Qualcuno di voi ha familiarità con l’archivio Porcinai e con la signora Paola? Sarebbe una bella cosa, no?
    Lucilla Zanazzi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...