Gli spazi di viale delle Repubbliche Marinare ad Ostia

Progettista: Assessorato alle Politiche Ambientali

Luogo: Ostia lido, Roma

Committente: Comune di Roma 

Superficie: 7000mq circa

Anno: 1997

Fotografie: Francesco Tonini

Cosa ne pensiamo: primitiva realizzazione, di difficile interpretazione e con manutenzione pessima

Più che una via lo spazio delle Repubbliche Marinare ad Ostia, che collega il lungomare alle vie interne, può essere considerato un lungo largo dall’ampio respiro. I venti marini, che si incanalano lungo questo corridoio, incontrano diversi giardini facenti parte di uno stesso progetto, a tratti rudimentale, a tratti presuntuoso.

Ci siamo già occupati in passato del Municipio XIII, in cui è inclusa Ostia ed i suoi grandi spazi che si prestano a vaste opere di coinvolgimento sociale della popolazione. In questo caso scrivo il seguente articolo con un approccio più critico, dal momento che personalmente non ho mai digerito questa realizzazione.
Planimetricamente il progetto, realizzato all’interno del programma Centopiazze, deve essere stato molto complesso da pensare a causa della lunghezza che occupa e delle interruzioni che lo dividono, tra cui molte strade di varia dimensione e piccoli edifici di servizio al Municipio. Per quanto riguarda la connessione tra le diverse aree è possibile subito individuare  la mancata previsione visiva e fisica dei collegamenti, gli spazi sono separati e non sono nemmeno facilmente percepibili nella loro continuità. A livello estetico il progetto può essere invece considerato coordinato e coerente. Purtroppo questa coerenza è vanificata da scelte stilistiche criticabili: per giustificare la presenza di una grossa fontana, tra l’altro spesso fuori uso, si è ricorso ad un camuffamento di dubbia credibilità, la costruzione di un finto antico acquedotto degno di qualsiasi parco divertimenti. Abbiamo provato ad interpretare questo sforzo creativo come un originale spazio gioco per bambini, ma la mancanza dei giochi per bimbi ha lasciato il posto al sempre più pressante incubo “benvenuti nell’antica Roma, la nuova attrazione del parco…..”.
Fortunatamente, spingendoci entroterra lungo la piazza, altre fontane più classiche sostituiscono l’acquedotto con vasche ed ugelli zampillanti. Purtroppo la mattina della nostra visita anche queste sembravano fuori uso ed in verità erano a pochi passi dal divenire i nuovi bidoni per la raccolta differenziata del vetro e della plastica.
I materiali, che caratterizzano a livello univoco la realizzazione sono, il mattoncino di laterizio per le pavimentazioni e le strutture simil-storiche, il legno per i ricorrenti pergolati, il metallo per i parapetti delle fontane, ed un rivestimento in tufo a scogliera per i bacini delle fontane.
L’arredo è costituito quasi esclusivamente dalle squallide e comuni panchine in ghisa e legno.
Dal punto di vista vegetale le specie utilizzate sono tutte mediterranee o adattate al clima mediterraneo, ma nel loro accostamento rivelano una scarsa sensibilità: Phoenix canariensis, Yucca, pittosporo, Bouganville, Washingtonia, olivi, qualche quercia nella parte più interna, ed anche qualche conifera prostrata.
L’aspetto più rilevante di tutto il sistema di spazi è invece l’altissimo degrado dovuto ad una totale mancanza di manutenzione. Non credo di aver mai visto una serie così preoccupante di segni negativi in nessun altro giardino cittadino. Il massimo da vedere, è una delle aree divenuta cimitero di Phoenix attaccate dal punteruolo rosso, alle quali sembra nessuno abbia voluto dare degna sepoltura. Abbiamo visitato la piazza qualche mese fa, speriamo che intanto qualcuno si sia attivato per evitare un ulteriore aggravamento della situazione.
Da quello che abbiamo capito il Municipio XIII non brilla per qualità degli spazi pubblici ed i giardini di via delle Repubbliche Marinare non migliorano di certo la situazione. Crediamo sia opportuno procedere immediatamente ad una manutenzione urgente e straordinaria degli spazi della via nel breve termine, e provvedere ad una nuova progettazione nel lungo periodo.

Francesco Tonini

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...