Fiumicino: il lungomare della Salute

 

Luogo: Isola Sacra, Fiumicino

Committente: Comune di Fiumicino

Anno: 2002-2004

Lunghezza: 2000m circa

Fotografie: Francesco Tonini

Cosa ne pensiamo: opera lineare sinuosa ed interessante

 Benvenuti nell’ultimo dei tre articoli su Fiumicino previsti da Paesaggiocritico nelle ultime settimane.

Il quartiere dell’Isola Sacra, oggi appartenente al Comune di Fiumicino, ma sino al 1992 facente parte delle borgate di Roma, è stato protagonista di una concentrazione di interventi inusuali negli ultimi anni. Appena divenuto autonomo da Roma, il comune di Fiumicino ha inaugurato una serie di interventi di riqualificazione dell’Isola Sacra nella quale, del resto, abita la maggior parte dei cittadini della località costiera. Uno di questi interventi ha giustamente interessato il lungomare della Salute, che con i suoi stabilimenti balneari aveva bisogno di una riqualificazione in vista dell’incremento del turismo estivo.

L’intervento di riqualificazione è consistito nella nuova pavimentazione del marciapiede, a cui è stata affiancata una pista ciclabile a livello strada ma su sede propria protetta da aiuole e cordoli. In pratica si è sacrificato una porzione di carreggiata dedicata al transito delle auto per dedicarla ai percorsi alternativi. Nella parte nord del lungomare, dove sono concentrati gli stabilimenti balneari, non sono stati dimenticati dei parcheggi a spina, circoscritti da biscotti pedonali abbelliti da alberelli di Tamarix gallica.

Il percorso ciclo-pedonale non segue monotonamente il lungomare, ma dove può segue delle morbide curve che creano piazzette di sosta o lasciano spazio a piccole strutture per servizi. I materiali utilizzati sono di fascia economica, principalmente in cls colorato composto in modo da creare un po’ di movimento.

La scelta della vegetazione è stata limitata dai forti venti carichi di salinità che soffiano per gran parte dell’anno sulla costa. Si trovano quasi esclusivamente gli alberelli di Tamerice già citati, siepi di Pittosporum tobira, qualche pianta di Agave e specie prostrate di Mesembryanthemum.

Il lungomare è molto utilizzato dagli abitanti dell’Isola Sacra che sembra lo trovino all’altezza delle aspettative, nonostante rilevino che andrebbe mantenuto pulito con più rigore. La sorte di questo lungomare sembra incerta. Se il progetto del nuovo Porto di Fiumicino avrà seguito secondo il disegno previsto, questa area verra interessata da profondi sconvolgimenti.

Francesco Tonini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...