Il Giardino degli Ulivi

Progettista: Raffaele de Vico

Luogo: Eur, Roma 

Committente: Ente Eur

Superficie: circa 6500mq

Anno: 1940-1952

Disegni: Francesco Tonini

Fotografie: Francesco Tonini

Cosa ne pensiamo:  se passate per l’Eur, vale proprio una visita

Situato proprio di fronte al fungo dell’Eur (1957-1959, Colosimo, Varisco, Capozza, Martinelli), è poco visibile perchè si eleva di circa 6 metri su viale dell’Umanesimo. Iniziato nel 1940, doveva rappresentare un luogo mistico, situato su una collina seminuda dell’agroromano e vista libera a 360°. Fu terminato nel 1952, quando una volta affievoliti i primi disagi del dopoguerra Virgilio Testa, in qualità di commissario straordinario dell’Ente Autonomo Eur, chiamò Raffaele De Vico per terminarlo “in economia”. Contemporaneamente la collina veniva lottizzata ed attorno al giardino sono sorte le ville che hanno chiuso il panorama al giardino. Si tratta di un grande giardino, con un circolo irregolare di lastre in cappellaccio di travertino che delimitano un vasto spazio depresso, a sua volta circondato dal circolo degli Ulivi. Le lastre di travertino simulano, a prima vista, dei movimenti tettonici che esprimono rispetto e forza. Ricordo che Massimo De Vico Fallani definì la caratteristica principale del giardino con il termine “classicità rustica”. Non è chiaro se il giardino, nell’impostazione originale, avesse dei pioppi nella parte centrale. E’ sicuro che vi fosse un ruscellamento d’ acqua che correva su lastre di travertino modellato in forma semi-naturale. Il giardino ha un “gemello” anche se non proprio perfettamente uguale nelle dimensioni, che si trova ad est in posizione simmetrica rispetto all’asse costituito dalla Cristoforo Colombo, purtroppo perennemente chiuso da una recinzione.

Francesco Tonini

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Advertisements

4 pensieri riguardo “Il Giardino degli Ulivi

  1. Anche io come voi ho avuto modo di apprezzare alcune delle opere di Raffaele de Vico a Roma, tra queste anche entrambi i giardini degli ulivi all’Eur che reputo un’opera di grande bellezza e originalità.
    Avendo un esame di Restauro di parchi e di giardini storici proprio sui giardini di de Vico realizzati all’Eur e nella sottispecie sul giardino degli ulivi ovest (quello aperto al pubblico) mi chiedevo se avevate avuto modo di approfondire gli studi a riguardo nel passato e se quindi avevate del materiale a proposito, essendo le fonti storiche a riguardo praticamente inesistenti.

    Grazie e complimenti per il blog veramente! =)

    Mi piace

  2. Sono molto contenta che si parli di De Vico a Roma. E’ stato un grandissimo paesaggista. Se volete incontrare una persona che l’ha conosciuto, che ha studiato con lui al liceo artistico dove insegnava architettura e che poi l’ha seguito nelle sue “scorribande” all’EUR, io vi posso mettere in comunicazione con lei. E’ Maresa del Bufalo, la “Signora delle Rose”. Lucilla Zanazzi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...